Giardini OLOS

 

Fai una 
visita al
giardino
magico

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica il pdf

Siamo circondati da realtà non tutte percepibili dai nostri sensi tradizionali: dimensioni parallele, mondi sconosciuti alla logica… L'universo in cui viviamo e' fonte di una manifestazione pressoche' illimitata di fenomeni. Alcuni di questi piu' vicini alla nostra dimensione quotidiana di altri, posti su piani impercettibili all'immediatezza dei sensi, ma pur concreti e che bene o male finiscono per coinvolgerci nostro malgrado.

 

Siamo consci che oggi sono necessari interventi sull’individuo che riaprono un processo di conoscenza e quindi di Nuova Coscienza per un’armonica evoluzione dell’uomo/natura. Ecco perché l’idea di un progetto di giardini OLOS che in greco significa l’intero, il tutto.
     
     
     

  

In tutto il mondo antico la costruzione di un tempio, di uno spazio sacro, di una città o di un’abitazione era preceduta da una ricerca del luogo giusto, dell’orientamento giusto e delle giuste proporzioni.

  

Un’architettura del “benessere” che non si limita ad essere ecologica, organica, ma concepisce strutture e forme armoniche per l’uomo e la sua rigenerazione psico-fisica e spirituale.
Quindi un giardino, un parco, un territorio possono assumere conformazioni “sacre” espandendo energie benefiche, magiche e terapeutiche.

 

 

 

Ogni cosa esistente sulla terra possiede la sua controparte eterica al di sopra della Terra, e non vi e nulla, per quanto possa apparire insignificante nel mondo,che non dipenda da qualcosa di superiore; cosi che, se la parte inferiore agisce, la sua parte superiore, che presiede a essa, reagisce a ciò.

LE ENERGIE SOTTILI

Tutto è collegato, il cielo e la terra, il fuori e il dentro. La materia inanimata ed anche quella vivente sono forme addensate di pura energia. Siamo convinti di vivere in un mondo materiale anche se più di mezzo secolo fa Einstein ci ha spiegato che la materia è “energia congelata” che può essere liberata e tornare energia libera. Quindi viviamo in un mondo di vibrazione, solo che i nostri 5 sensi ordinari non sono in grado di percepire se non in modo molto grossolano. Siamo immersi in un mare, in continuo movimento, di onde elettromagnetiche che fluiscono da polarità opposte cosi come la vita è originata e si supporta dalla polarità negativa della terra e quella positiva del cielo. Dal cosmo giungono radiazioni elettromagnetiche del sole, della luna, dei pianeti e delle costellazioni e la terra emana energia elettromagnetica e radioattività naturale. Questa energia ha molti nomi dai più antichi: Ch’i, Prana, Numina agli attuali Soffio, Matrix divina, energia orgonica di Reich essa è in continuo mutamento seguendo una legge di ciclicità che resta costante. Anche noi, quindi,  siamo costituiti da forma addensata di energia e questa nostra realtà immateriale è tanto più vera di quella fisica; le malattie, prima che si palesino a livello fisico, si manifestano a livello energetico nel nostro “corpo sottile” cioè nella sfera energetica che avvolge in modo invisibile il nostro corpo fisico. IL luogo dove viviamo, l’ufficio, la casa, il giardino, con la sua qualità energetica, agisce sul nostro corpo sottile e in questo senso condiziona la nostra vita. Citando i saperi antichi, esistono luoghi di guarigione ( luoghi ad alta energia o luoghi di potenza che danno questa energia alle persone) e luoghi di malattia.  La salute quindi è l’espressione di un’armonia che deve esistere tra il microcosmo, l’uomo, ed il macrocosmo che lo circonda. Come possiamo allora conoscere il livello vibratorio di un luogo, di una casa di un giardino per valutarne la sua qualità?  Oggi come in passato il miglior strumento principe è il corpo umano, il nostro psicosoma. Ci viene in aiuto appunto un’antichissima disciplina la Radioestesia che è semplicemente la capacità di rendere visibili le reazioni che il nostro organismo ha naturalmente di fronte a variazioni del campo energetico in cui ci troviamo. E’ una reazione automatica ed involontaria.

 

LA GEOBIOLOGIA

tutta la superficie terrestre è percorsa da un reticolo magnetico chiamato Griglia di Hartmann dal medico tedesco che le scoprì. Un reticolo che segue l’andamento dei punti cardinali ed ha una maglia di circa 2,50x2 mt., dove le fasce si intersecano abbiamo dei Nodi.  Questi punti di elettromagnetismo forte in determinate condizioni: acqua congesta sotterranea, presenza di faglie o anomalie della crosta terrestre, diventano pericolosi per l’uomo. Nell’antichità questa griglia era ben conosciuta ed i Menhir, venivano spesso usati per drenare queste forze un po’ come l’agopuntura nel corpo umano. Si ottenevano così ampi spazi liberi da interferenze telluriche. Oppure in presenza sotterranea di acque pure come catalizzatori di energia benefica per scopi curativi e procreativi.

 

     

 

 

 

IL BARICENTRO

Essenziale nel progetto individuare il centro, il cuore, il “pozzo del cielo” che dovrà rimanere vuoto per veicolare la sua natura creativa di campo vibrazionale statico. E’ l’Axis Mundi o l’Omphalos il centro nevralgico di forze, generato tra cielo e terra, che si distribuirà come una rete invisibile su tutto il territorio circostante. Il nodo di intersezione del cardo e del decumano per esempio. In base allo spazio da progettare possono esistere più centri ovviamente, però, tutti posizionati in base a regole di geometria sacra.

 

 

     

LA SINCRONICITA’
 

È essere in accordo temporale con la natura… così in cielo,così in terra recita anche una preghiera. La conoscenza astrologica, che anticamente non era disgiunta dai saperi costruttivi, ci permette l’individuazione di momenti propizi per iniziare determinate opere o lavori che manterranno per dati cicli temporali una qualità energetica alta. Nella costruzione dei monumenti sacri antichi coesisteva la conoscenza dell’energia sfruttata attraverso le geometrie della terra e la presenza di acque sotterranee, la conoscenza astronomica (solstizi,equinozi) per inizio lavori o posa della prima pietra e conoscenza rituale cioè pura intenzione che crea attraverso formule, simboli e icone.

 

 


 


  


 

    REALIZZAZIONI

 

LE PROPORZIONI

In geometria e architettura sacra sono stati utilizzati schemi, sequenze e proporzioni numeriche legate a modelli di sviluppo naturali. Ripetendo la legge numerica che soggiace alla creazione delle forme, come sintesi di equilibrio di più forze, per analogia si può ricreare tale potere. Nel progetto quindi approcci a moduli sacri e regole auree determinano forme favorevoli. La forma è il contenuto ed ogni forma ha un campo vibrazionale chiamato “onda di forma” per questo nella creazione di luoghi di benessere saranno da evitare spigoli, linee rette, masse ingombranti ecc ecc.

 

 

 


 

 

   

   

   

   

   

   


 

 

 

RIARMONIZZATORI AMBIENTALI RADIONICI

 


fai una donazione

GEOMETRIA SACRA E NATURA


Le principali forme della Geometria Sacra, hanno la loro naturale espressione nella Natura. Nel mondo minerale, la Geometria Sacra si esprime attraverso i cristalli. Nel mondo vegetale gli alberi assumono le forme di figure geometriche: infatti il cipresso ha una forma riconducibile ad un cono, molti tipi di piante assumono una sforma sferica, il pino ha una forma piramidale. I fiori con i loro petali si possono ricondurre a triangoli che fanno da contorno ad un cerchio. Se si osservano al microscopio le venature delle foglie si scoprono ancora le forme geometriche sacre. Negli animali come nell'uomo, l'armonia e' espressa dalla proporzione dell'essere nelle sue varie parti che lo rende piacevole e perfetto.

 

 

RIARMONIZZARE L'AMBIENTE CON IL GONG

 

Il Gong è uno strumento in grado di emettere una grande quantità di armonici. Antico di circa 6000 anni  il Gong rappresenta uno strumento di connessione con il suono cosmico. Il metallo con cui viene realizzato è il bronzo e talvolta vengono aggiunti dei metalli come oro e argento. Proprio per la sua grande proprietà sonora, il Gong è adatto per riarmonizzare e riequilibrare il corpo e la mente migliorando la nostra qualità energetica. L'ampio spettro di frequenze emesse e le armoniche prodotte possono mettere in risonanza qualsiasi zona del nostro corpo, ogni tessuto, ogni organo, fino ad arrivare alle nostre cellule ed oltre. Il Gong ristabilisce la naturale armonia nel corpo di una persona, un'armonia che viene persa per molte ragioni, tra queste uno stile di vita non adatto alla persona stessa. Il massaggio sonoro con il Gong è un metodo efficace e può dare grande rilassamento, agendo direttamente sulle onde del cervello; il suono si comporta nel nostro corpo come l'acqua di un fiume nel suo letto, penetra e scava nella roccia e nella sabbia rimuovendo gli ostacoli che impediscono il naturale flusso verso il mare. Allo stesso modo le vibrazioni sonore e le armoniche prodotte dal gong mettono in risonanza come corde il sistema vibratorio delle 72.000 Nadi rimuovendo tensioni e blocchi che non permettono il naturale fluire dell'energia rigeneratrice nel nostro essere. Oltre a questo serve anche a riarmonizzare un ambiente , un parco, un giardino una stanza ripulendo da tutte le basse vibrazioni e forme pensiero negative.

 

 

 

 

info@paolobenda.it